Dopo che un tribunale tedesco ha stabilito martedì che i divieti di circolazione dei diesel sono consentiti nelle aree metropolitane con livelli elevati di inquinamento atmosferico, l’Austrian Transport Club (VCÖ) ha richiamato l’attenzione sul fatto che il valore limite per il biossido di azoto (NO2) è stato superato più volte anche in Austria nell’anno precedente è stato.

Dopo che un tribunale tedesco ha stabilito martedì che i divieti di circolazione dei diesel sono consentiti nelle aree metropolitane con livelli elevati di inquinamento atmosferico, l’Austrian Transport Club (VCÖ) ha richiamato l’attenzione sul fatto che il valore limite per il biossido di azoto (NO2) è stato superato più volte anche in Austria nell’anno precedente è stato.

Hofer invoca l ‘”” obiettività “”.

Dopo che un tribunale tedesco ha stabilito martedì che i divieti di circolazione dei diesel sono consentiti nelle aree metropolitane con livelli elevati di inquinamento atmosferico, l’Austrian Transport Club (VCÖ) ha richiamato l’attenzione sul fatto che il valore limite per il biossido di azoto (NO2) è stato superato più volte anche in Austria nell’anno precedente è stato. Di conseguenza, il valore limite dell’UE non è stato rispettato in undici punti di misurazione.

Martedì il tribunale amministrativo federale tedesco ha respinto il ricorso degli stati del Baden-Württemberg e del Nord Reno-Westfalia contro i divieti di circolazione richiesti dai tribunali amministrativi locali di Stoccarda e Düsseldorf. I valori di biossido di azoto nelle città tedesche come Monaco e Stoccarda erano significativamente più alti di quelli in Austria nell’anno precedente. A Monaco, ad esempio, è stata raggiunta una media annua di 78 microgrammi per metro cubo, a Stoccarda era di 73 microgrammi.

Pensi che un divieto di circolazione dei diesel abbia senso?

  • Se non viene introdotto su tutta la linea, sì
  • No

Vota Mostra i risultati

Il valore limite UE è di 40 microgrammi NO2. Inoltre, la legge austriaca sul controllo dell’inquinamento atmosferico prevede il limite ancora più rigoroso di 35 microgrammi di NO2 per metro cubo d’aria. L’anno precedente, questo è stato superato in 17 punti di misurazione, ha informato il VCÖ in una trasmissione. “” Sono interessate le regioni lungo le autostrade di transito da un lato e i punti di misurazione relativi al traffico nelle città dall’altro “, ha affermato Ulla Rasmussen, esperta di VCÖ.

L’inquinamento da NO2 era più alto in Tirolo a Vomp sull’autostrada Inntal (A12) con un valore medio annuo di 54 microgrammi NO2 per metro cubo d’aria, informa il VCÖ. Il secondo valore più alto è stato misurato ad Hallein sull’autostrada dei Tauri (A10) (49), il terzo più alto nella città di Salisburgo sull’autostrada occidentale (A1) ea Linz presso il punto di misurazione Römerberg (46 ciascuno).

“Il divieto di circolazione del diesel è anche il risultato dello scandalo del diesel”

Anche a Rudolfsplatz nella città di Salisburgo, a Graz (punto di misurazione Don Bosco), Vienna (Hietzinger Kai), Mutters / Gärberbach sull’autostrada del Brennero (A13), Enns sull’A1 e Kundl sulla A12 e Hallein sulla B159, l’UE Limite superato. Anche il valore limite dell’Austria (35 microgrammi NO2) non è stato rispettato a Lustenau, Innsbruck, Feldkirch, Klagenfurt, Hall e Lienz, ha riferito il VCÖ.slim 4 vit si trova in farmacia

A seguito della sentenza del Tribunale amministrativo federale in Germania sui divieti di circolazione dei diesel, la VCÖ chiede ulteriori misure in Austria per ridurre l’inquinamento da biossido di azoto. NO2 può portare a malattie respiratorie, asma, bronchite, danni ai polmoni, malattie cardiovascolari e attacchi di cuore.

“” Il divieto di circolazione del diesel è anche il risultato dello scandalo del diesel. Negli ultimi anni le case produttrici hanno immesso sul mercato vetture diesel che emettono sulla strada molte volte più inquinanti rispetto ai test di scarico in laboratorio. Gli standard di emissione non sono stati introdotti per garantire aria pulita nei laboratori di prova, ma per migliorare la qualità dell’aria nelle città e lungo le rotte di transito “, ha affermato Rasmussen.

Il presidente della divisione industriale della Camera di commercio dell’Alta Austria, Günter Rübig, ha ammonito contro un’azione affrettata in Austria a seguito della sentenza tedesca sui divieti di circolazione dei diesel mercoledì. In un comunicato stampa, ha fatto riferimento all’elevata importanza economica dei motori diesel per l’Austria come sede commerciale.

Norbert Hofer contro un divieto di circolazione per il diesel

Il ministro dei trasporti Norbert Hofer critica la decisione della Germania. I proprietari di veicoli diesel non possono essere dichiarati un capro espiatorio generale. La maggior parte dei proprietari di veicoli dipende dal proprio veicolo, ha detto Hofer in una trasmissione mercoledì. Hofer non può immaginare misure come nel paese vicino – “La decisione sui divieti di circolazione locali è presa dalle città, ma in Austria non ci sono consigli seri su misure paragonabili a quelle della Germania”.

“L’attuale dibattito è oggettivamente non giustificato”

In questo paese vengono costruiti i “” motori diesel più moderni al mondo con i valori di emissione più bassi “, sostiene Hofer. “” L’attuale dibattito è oggettivamente ingiustificato e mette in pericolo anche posti di lavoro in Austria. Chiedo a tutti gli interessati di essere obiettivi ”, ha concluso il ministro dei Trasporti.

Secondo Köstinger, la sentenza tedesca non ha conseguenze per l’Austria

La sentenza del tribunale tedesco, secondo cui i divieti di circolazione dei diesel sono consentiti nelle aree metropolitane ad alto inquinamento atmosferico, non ha conseguenze per l’Austria dal punto di vista del governo: la situazione non è paragonabile, ha detto mercoledì il ministro dell’Ambiente Elisabeth Köstinger (ÖVP) nell’atrio stampa dopo il Consiglio dei ministri. Nel frattempo, le discussioni sulle misure sono riprese a Graz e nell’Alta Austria.

Köstinger ancora non pensa di porre fine agli sgravi fiscali per il diesel. Topograficamente, uno è interessato solo in questo paese a Graz e nella valle dell’Inn, e c’è il cosiddetto Luft-100er, Köstinger ha fatto riferimento a possibilità legali già esistenti. Il ministro ha sottolineato che stanno lavorando per creare incentivi più forti per ridurre il traffico, rendere più attraente l’uso dei trasporti pubblici e accelerare l’espansione della mobilità elettrica.

La Camera di Commercio mette in guardia contro azioni urgenti

Di conseguenza, anche i divieti di circolazione nelle città rappresenterebbero una grande sfida per le aziende. Cose e servizi importanti, come le forniture locali, dipenderebbero dal soggetto dei veicoli. Con più di 2,7 milioni di auto diesel immatricolate, sei auto su dieci in Austria sarebbero attualmente alimentate a diesel. Rübig ha calcolato che 17,2 miliardi di euro di valore aggiunto lordo in Austria erano dovuti ai motori diesel e che 230.000 posti di lavoro potevano essere ricondotti anche ai motori diesel. Ultimo ma non meno importante, uno svantaggio del motore diesel colpirebbe anche i produttori di motori dell’Alta Austria, i loro fornitori e, di conseguenza, molti dipendenti e il loro lavoro.

“” A nostro avviso, il motore diesel è caduto in discredito completamente a torto. Il moderno motore diesel è efficiente e pulito, senza di esso i severi obiettivi climatici dell’UE non possono essere raggiunti “, ha affermato il rappresentante del settore. Pertanto, nulla dovrebbe essere affrettato e si dovrebbe continuare a discutere un ragionevole mix di traffico. “” E questo è privo di ideologia e tecnologicamente neutrale “”, ha chiesto Rübig.

Nel frattempo, l’ÖAMTC chiede nuovamente un premio per il passaggio dai vecchi modelli diesel ad auto più moderne ed ecologiche. Quello che serve è un “” nuovo eco-bonus “”, ha chiesto Bernhard Wiesinger, capo del gruppo di interesse ÖAMTC, in una trasmissione. Nel 2016 circolavano 1,6 milioni di auto nella classe di emissioni Euro 3 o peggio. Si tratta di un terzo della popolazione di veicoli, responsabile della metà dell’ossido di azoto e del 95% delle emissioni di polveri sottili dal traffico automobilistico. “Ringiovanire questa parte della popolazione dei veicoli aiuterebbe l’ambiente in modo molto più sostenibile rispetto ai divieti di circolazione, che possono solo combattere i sintomi ma non le cause”, afferma Wiesinger. L’ÖAMTC suggerisce che se un veicolo delle classi di gas di scarico da 0 a 3 viene rottamato e contemporaneamente viene acquistata una nuova auto dalla classe di gas di scarico 6d-TEMP o un veicolo elettrico, verrà concesso un sussidio di 2.000 euro. Lo Stato e il commercio automobilistico dovrebbero condividere il finanziamento.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Accedi Connettiti con Facebook Markus Wolf giovedì 1 marzo. 2018 05:54 risposta del rapporto

Ci sarà presto il divieto di zoppicare e zoppicare per l’Hofer?

WhyDoYouCare Wed, Feb 28, 2018 3:25 pm report reply

haha, l’immagine dell’articolo parla 1000 parole 🙂

Pagina 1 di 1  

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha in programma una campagna elettorale in Europa il mese prossimo. “A maggio terremo di nuovo, a Dio piacendo, il nostro primo incontro europeo in una palestra coperta di un paese europeo”, ha detto martedì Erdogan davanti al suo AKP islamico-conservatore ad Ankara.

“” Tutti i preparativi sono stati fatti “”, ha detto Erdogan: “” Non voglio dire di quale paese si tratta “.” Sabato Erdogan ha annunciato senza ulteriori dettagli che avrebbe anche fatto campagna per le elezioni presidenziali e parlamentari del 24 giugno. operare all’estero.

In breve: “” Le apparizioni della campagna non sono desiderabili in Austria “”

A Vienna domenica il governo federale nero e blu ha chiarito di non voler lasciarsi influenzare dalle dichiarazioni di Erdogan. “” Le apparizioni in campagna elettorale turca sono indesiderabili in Austria e quindi non le permettiamo più “, ha detto domenica un portavoce del cancelliere Sebastian Kurz (ÖVP).

In Germania, ai politici dei paesi extra UE è ora vietato condurre campagne tre mesi prima delle elezioni o votare nel loro paese. Il Ministero degli Esteri aveva chiarito la scorsa settimana che la regola dei tre mesi si applica anche a Erdogan.

Allianz dovrebbe assicurare la vittoria

L’AKP di Erdogan vuole stringere un’alleanza con l’ultranazionalista MHP per le elezioni anticipate di giugno. Il candidato comune dovrebbe essere Erdogan. Meral Aksener, leader del neonato Iyi Party (Good Party), vuole candidarsi per il nuovo partito. I restanti partiti di opposizione, il CHP kemalista, l’HDP filo-curdo e l’islamista Saadet Partisi, stanno attualmente conducendo colloqui e dovrebbero annunciare i loro candidati questa settimana.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Accedi Connettiti a Facebook

Dimitri Medvedev è stato confermato come capo del governo russo in una sessione speciale della Duma di Stato martedì pomeriggio. Il nuovo vecchio capo di stato Vladimir Putin aveva proposto a Medvedev, che ricopre la carica dal 2012, un nuovo mandato come capo del governo poco dopo aver prestato giuramento lunedì.

Medvedev ha vinto il voto della Duma a larga maggioranza (374 voti “” favorevoli “”, 56 “” contrari “”). “Sono ben consapevole delle responsabilità e delle difficoltà che deve affrontare il governo”, ha detto dopo la sua elezione.

Penso che saremo in grado di svolgere tutti i compiti che il presidente ha stabilito “”, ha detto Medvedev ai parlamentari. Era pronto a “” fare qualsiasi cosa per lo sviluppo del Paese. L’avvocato 52enne ricopre la carica dal 2012. Le decisioni politiche nel Paese sono prese da Putin, presente anche alla Duma alle elezioni.

Medvedev è stato presidente russo dal 2008 al 2012, mentre Putin è stato primo ministro. A quel tempo, Putin aveva ceduto il Cremlino a Medvedev perché dopo due mandati non gli era stato permesso di candidarsi di nuovo per la più alta carica statale. Nel 2012, Putin è stato rieletto presidente e ha nominato Medvedev capo del governo.

Il partito al governo Russia Unita governa la Duma con una maggioranza di 339 dei 430 seggi. Il Partito Comunista e il partito nazionalista di sinistra Just Russia hanno annunciato che non avrebbero sostenuto Medvedev.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Accedi Connettiti a Facebook

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato nuove elezioni per il 24 giugno.

Ci sono nuove elezioni sorprendenti in Turchia: come annunciato mercoledì dal presidente Recep Tayyip Erdogan, le elezioni presidenziali e parlamentari effettivamente previste per novembre 2019 saranno anticipate al 24 giugno. Erdogan ha spiegato le ragioni degli sviluppi in Siria. I partiti di opposizione hanno affermato di voler raccogliere la sfida.

Secondo Erdogan, la decisione è stata presa mercoledì in un incontro con il presidente dell’MHP di estrema destra, Devlet Bahceli. L’alleato di Erdogan aveva sorprendentemente convocato nuove elezioni il giorno prima. In precedenza Erdogan aveva sempre sottolineato che le elezioni parlamentari e presidenziali si sarebbero svolte il 3 novembre 2019 come previsto.

Mancano poche settimane alle elezioni

Il presidente dell’MHP ha nominato il 26 agosto come data delle elezioni martedì, la data annunciata da Erdogan è ancora precedente. I partiti di opposizione hanno ora solo poche settimane per prendere posizione per il voto. I maggiori partiti di opposizione avevano già deciso di tenere nuove elezioni martedì.

Con le prossime elezioni, la Turchia passerà al sistema presidenziale, che è stato approvato da una stretta maggioranza in un controverso referendum un anno fa. Nel nuovo sistema, i poteri del presidente saranno notevolmente ampliati mentre la carica di primo ministro sarà abolita.

Mercoledì Erdogan ha detto che nonostante il referendum a favore del sistema presidenziale, la Turchia è ancora governata secondo il vecchio sistema. “Anche se sembra che non abbiamo problemi seri grazie al lavoro armonioso del presidente e del governo, l’inadeguatezza del vecchio sistema è evidente ad ogni passo”, ha detto il presidente.

“” Supera le incertezze il più rapidamente possibile “”

Tuttavia, finora è stato favorevole a mantenere la data delle elezioni nel novembre 2019. Ma a causa dell’operazione militare turca in Siria e degli “” sviluppi storici in Siria e Iraq “,” è necessario che la Turchia “” superi le incertezze “” il più rapidamente possibile, ha detto Erdogan.

Dopo il tentato colpo di stato militare nel luglio 2016, l’MHP ha concluso una coalizione informale con l’AKP islamico-conservatore di Erdogan. I due partiti hanno formato un’alleanza elettorale ufficiale per le prossime elezioni.

Geplaatst in blog.